menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Documenti bruciati nell'archivio del Comune di Monteforte

Sul contenuto dei documenti bruciati, al momento, vige il più stretto riserbo

Un principio d'incendio nell'archivio situato nell'ipogeo di Palazzo Loffredo a Monteforte, scoperto dal consigliere Salvo Meli e dall'assessore Giulia Valentino, i quali avevano avvertito nel corridoio del primo piano un odore di carta bruciata. A seguito di un sopralluogo condotto con il Comandante della Polizia Municipale, Gerardo De Falco, è stata presentata una denuncia alla Stazione locale dei Carabinieri. L'episodio accaduto presso la Casa Comunale ha insospettito i neo consiglieri. 

Ecco la nota ufficiale del Sindaco Costantino Giordano: "Questa mattina, con il consigliere comunale Salvo Meli e il Presidente del Consiglio Comunale, Vincenzo Napolitano, a seguito di un sopralluogo condotto con il Comandante della Polizia Municipale, abbiamo provveduto a segnalare alla Stazione locale dei Carabinieri un fatto increscioso accaduto presso la Casa Comunale: un principio d'incendio nell'archivio situato nell'ipogeo di Palazzo Loffredo, scoperto dal Consigliere Salvo Meli e dall'Assessore Giulia Valentino, i quali avevano avvertito nel corridoio del primo piano un odore di carta bruciata. Sarà nostra premura vigilare e adottare gli opportuni provvedimenti affinché non si verifichino più episodi di tale gravità".

Su quale fosse il contenuto dei documenti bruciati, al momento, vige il più stretto riserbo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento