Molestie ad una 13enne al telefono con sms e foto: arrestato l'autore

Con il lavoro scrupoloso ed accurato svolto dalle forze dell’ordine si è riusciti successivamente ad incrociare tutti i dati ed a risalire anche all’identità del molestatore: G.P. un uomo trentatreenne residente nella provincia di Avellino

Una tredicenne di Opera, in provincia di Milano è diventata vittima di pressioni telefoniche denunciate dalla mamma della bambina alla polizia locale. La brutta vicenda di "pedo pornografia" emersa dalle indagini è scaturita dalla denuncia di una madre a cui la piccola aveva raccontato che un uomo continuava a mandarle messaggi molesti in cui offriva ricariche telefoniche in cambio difoto pornografiche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Immediatamente sono partite le indagini condotte dal nucleo di sicurezza urbana della polizia locale che grazie alle nuove tecnologie in campo informatico ed al supporto delle compagnie telefoniche, ha scoperto che la sim del molestore era stata venduta in un negozio di telefonia su una provinciale situata nella zona di Roma facendo partire subito la caccia all’uomo in quell’area. Con il lavoro scrupoloso ed accurato svolto dalle forze dell’ordine si è riusciti successivamente ad incrociare tutti i dati ed a risalire anche all’identità del molestatore: G.P. un uomo trentatreenne residente nella provincia di Avellino. L’esatta identificazione dell’orco ha fatto scattare l’immediata segnalazione alla Procura della Repubblica che ha  segnalato alla stazione dei carabinieri di Avellino il fatto. Poche ore più tardi il maniaco, su cui pendevano numerose segnalazioni di molestie telefoniche nei confronti di tante vittime anche maggiorenni, è stato arrestato  e rischia una condanna da uno a tre anni di carcere per adescamento di minorenni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali: i voti di tutti i candidati irpini

  • Elezioni regionali, chi sono i quattro eletti in Irpinia

  • Coronavirus, chiude il bar Nolurè: titolare positivo in ospedale

  • Elezioni regionali 2020: i risultati in Irpinia

  • Coronavirus, in Campania è allarme arancione

  • Claudio Rosa, Capo Ufficio Comando Del Provinciale dei Carabinieri di Avellino, promosso Tenente Colonnello

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento