menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minaccia la moglie e la suocera: i carabinieri lo arrestano

Al fine di scongiurare l’aggravarsi della situazione, i militari chiedevano all’uomo se avesse armi in casa o nelle proprie disponibilità: avuta risposta negativa, forti di matura esperienza investigativa, decidevano comunque di eseguire preventivamente una perquisizione domiciliare e veicolare che confermava i loro sospetti

Nella giornata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Baiano, nel corso di mirati servizi disposti dal Comando Provinciale di Avellino, finalizzati a garantire sicurezza e rispetto della legalità, hanno tratto in arrestato, nella flagranza di reato, un 47enne del luogo ritenuto responsabile di detenzione illegale di arma clandestina e relativo munizionamento.  

I fatti si sono svolti nella serata, quando sull’utenza di emergenza 112 giungeva la segnalazione di una violenta lite presso l’abitazione dell’uomo. Sul posto veniva inviata tempestivamente una Gazzella dell’Aliquota Radiomobile congiuntamente ai colleghi della locale Stazione. All’arrivo dei carabinieri l’uomo veniva trovato in forte stato di agitazione, ancora animosamente a discutere con la moglie e la suocera che, lamentando dolori alla testa ed in varie parti del corpo,  riferivano di essere state minacciate e percosse.

Al fine di scongiurare l’aggravarsi della situazione, i militari chiedevano all’uomo se avesse armi in casa o nelle proprie disponibilità: avuta risposta negativa, forti di matura esperienza investigativa, decidevano comunque di eseguire preventivamente una perquisizione domiciliare e veicolare che confermava i loro sospetti. Infatti, all’interno dell’autovettura del 47enne veniva rinvenuta, ben occultata nel vano porta bagagli, una pistola semiautomatica, originariamente “a salve” e successivamente modificata per esplodere dei proiettili calibro 22, pronta all’uso perché armata con un colpo in canna.  

Alla luce delle evidenze raccolte l’uomo veniva dichiarato in stato di arresto a disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento