menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minaccia di darsi fuoco: tensione al centro vaccinale del Campo Coni

Sul posto sono intervenute le forze della Polizia di Stato, Carabinieri, Vigili del Fuoco ed un’ambulanza del 118

Si sono vissuti attimi di tensione questa mattina ad Avellino, presso il centro vaccinale del Campo Coni. Un uomo, Antonio Iannaccone, ha minacciato di darsi fuoco con una tanica di alcol in mano. Sul posto sono intervenute le forze della Polizia di Stato, Carabinieri, Vigili del Fuoco ed un’ambulanza del 118 per evitare il peggio e riportare la situazione alla normalità.

Sembrerebbe che all'origine di tale gesto ci sia la mancata somministrazione del vaccino anti Covid-19. L'uomo rivendica il diritto suo e di sua madre ad essere riconosciuti come soggetti fragili viste le patologie di cui soffrono e, quindi, ad essere inseriti nella lista dei pazienti fragili per la vaccinazione. "Secondo il mio punto di vista c'è stata una valutazione sbagliata da parte del medico" afferma l'uomo. "Io vivo con mia madre, sono disabile, schizofrenico. Mia madre è asmatica dalla nascita ed allettata".

"Ringrazio tutti gli organi istituzionali intervenuti in mio soccorso. Non compirò più un gesto simile. Il dottore responsabile dell'unità del 118 che mi ha visitato ha telefonato alla Soresa accertandosi che io e mia madre veniamo chiamati nei tempi stabiliti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento