menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minacce di morte e aggressioni ai vicini di casa: finisce in carcere

Le vittime, stanche delle sue continue vessazioni, erano riusciti a registrare alcuni momenti salienti delle aggressioni fisiche e verbali

E' stato arrestato  dalla Squadra Mobile di Benevento un trentaquattrenne di Roccabascerana che da tempo aveva ingenerato nei vicini un continuo ed insopportabile stato d'ansia, a seguito dei suoi comportamenti molesti, minacciosi e violenti. L'uomo, un pluripregiudicato di origini partenopee, uscito pochi giorni fa dal carcere, era solito apostrofare le vittime con pesanti ingiurie, rivolgendo contro le stesse gravi minacce di morte, passando spesso alle vie di fatto, aggredendo fisicamente i componenti di un intero nucleo familiare.

Le vittime, stanche delle sue continue vessazioni, erano riusciti a registrare alcuni momenti salienti delle aggressioni fisiche e verbali e tali registrazioni sono state opportunamente trascritte dalla Polizia di Stato. I riscontri sono risultati sufficienti per ritenere sussistenti i gravi indizi di colpevolezza e per consentire a questa Procura di richiedere l'applicazione della misura della custodia cautelare in carcere, richiesta accolta dal Gip presso il Tribunale di Benevento.

Nel pomeriggio odierno i poliziotti hanno rintracciato il soggetto nei pressi di Roccabascerana e per lui sono nuovamente scattate le manette, con l'accusa di stalking continuato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento