Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Minacce e danneggiamenti ai danni della vicina: due sorelle interrogate dai Carabinieri

Si dichiarano innocenti

Due sorelle atripaldesi, di 25 e 28 anni, sono state accusate di minacce gravi e danneggiamento aggravato ai danni di una vicina, ma si dichiarano innocenti davanti ai Carabinieri che le hanno interrogate. I fatti risalirebbero ad aprile 2018, quando le due sorelle erano in casa per festeggiare il compleanno del padre. La vicina, infastidita dai troppi rumori, allertò i carabinieri che arrivati sul posto ammonirono i festaioli. Da quì sarebbe partita la spedizione punitiva contro la vicina "spiona", con il danneggiamento del portone di casa (preso a calci e pugni) e minacce (sembrerebbe anche di morte). Nel pieno del trambusto intervennero nuovamente gli uomini dell'Arma, che non avevano ancora lasciato lo stabile. Quest'ultimi, dopo aver fatto diverse foto alla porta, denunciarono il fatto alla Procura di Avellino. A chiusura delle indagini, le donne sono state convocate per l'interrogatorio e, assistite dai legali De Vinco e Rotondi, come detto, hanno dichiarato di essere estranee ai fatti e che la porta fosse stata già danneggiata precedentemente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce e danneggiamenti ai danni della vicina: due sorelle interrogate dai Carabinieri

AvellinoToday è in caricamento