Migrante fermato: aveva 80 ovuli di droga nell'intestino

Viaggiava dalla Francia all'Italiana in treno

Era in treno diretto dalla Francia all'Italia. In corpo aveva quasi un chilo di droga. Aveva ingerito 80 ovuli di droga quando è stato fermato a Ventimiglia grazie al fiuto di Charles, pastore tedesco in dotazione della Guardia di Finanza. Per questo un nigeriano, ospite di una struttura di accoglienza ad Avellino, è stato arrestato in stazione a bordo di un treno partito da Nizza e in viaggio verso Genova. I militari hanno trovato lo straniero nell'ultimo vagone e l'uomo alla vista dei finanzieri ha cercato di scendere dal treno.   

L'uomo è stato accompagnato in ospedale a Sanremo dove con un esame radiologico sono stati fotografati nel suo intestino 80 ovuli contenenti 4 etti circa di cocaina e più di 5 etti di eroina destinata alla piazza milanese. L'analisi con il 'drop test' ne ha evidenziato la purissima qualità. Il nigeriano si trova ora in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Quando morirò lasciami dove vuoi" e lei abbandona il cadavere per strada

  • Coronavirus, di ritorno a Montefusco da Codogno: scatta il protocollo

  • Laurea con 110 e lode per Francesca Bellizzi, figlia di Mimmo

  • Avellino in lutto, è morto il "vigile urbano buono"

  • Bando di concorso all'Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati”

  • Terrore ad Avellino, donna inseguita da malvivente fino a casa

Torna su
AvellinoToday è in caricamento