Pericolo truffa dello specchietto, la vittima un'anziana di Mercogliano

Il fenomeno si diffonde anche in provincia, gli anziani le vittime preferite dai malviventi

Occhio alla truffa con lo specchietto, ovvero la truffa più utilizzata sulle strade per spillare euro agli automobilisti. Un fenomeno sempre più diffuso che non salva neanche Avellino e provincia.

L'ultimo episodio si è verificato a Mercogliano in via Giacomo Matteotti. Il trucco è ormai colladauto: un malvivente fa credere all'automobilista che la sua macchina, ha involontariamente urtato il retrovisore dell'auto di chi sta mettendo in atto la truffa. La vittima sentirà il rumore di un colpo secco molto forte sulla propria carrozzeria, di solito sulla fiancata, (provocato in realtà da una pallina, un bastone, ecc…) dando l'illusione di un urto immediato. Subito dopo un auto vi intimerà di fermarvi. Il conducente sostenendo che gli è stato rotto lo specchietto, indicando il suo retrovisore chiaramente già danneggiato vi convincerà ad un esborso di 100, o 200 euro senza mettere di mezzo assicurazione, o vigili, magari anche con l'aiuto di "un compare", pronto a testimoniare che è andata proprio così. A questo punto la vittima paga, convinto di aver recato un danno, o per paura che dalla truffa si passi alla rissa.

Le anziane automunite sono le vittime preferite dai delinquenti. Così come è accaduto ieri a Mercogliano, ma questa volta fortunatamente una testimone ha evitato che la truffa andasse a segno. Infatti una donna mentre faceva jogging ha notato un'anziana in difficoltà, impegnata in un acceso dibattito con un uomo, proprietario di una Toyota. Questi, probabilmente uno straniero ma con accento siciliano, intimava all'anziana di rimborsagli lo specchietto della macchina, accusandola di averlo rotto urtando l'auto con la sua. Ma l'anziana si rifiutava certa di non avergli procurato alcun danno. Avendo compreso che si trattava di una truffa, la testimone ha immediatamente consigliato alla donna di chiamare il marito e di non pagare nulla. A quel punto il truffatore ha perso la calma rivelando il suo reale accento. Subito dopo ha capito che non avrebbe splilato soldi a nessuno ed è fuggito via a bordo della sua auto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vicenda è stata segnalata ai Carabinieri che hanno avviato delle indagini sull'accaduto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali: i voti di tutti i candidati irpini

  • Elezioni regionali, chi sono i quattro eletti in Irpinia

  • Coronavirus, chiude il bar Nolurè: titolare positivo in ospedale

  • Elezioni regionali 2020: i risultati in Irpinia

  • Coronavirus, in Campania è allarme arancione

  • Claudio Rosa, Capo Ufficio Comando Del Provinciale dei Carabinieri di Avellino, promosso Tenente Colonnello

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento