Maxi truffa all'Inps, rischio processo per 11 indagati

Tra gli imputati anche beneficiari irpini

La Procura di Benevento ha chiuso le indagini relative a una maxi-truffa ai danni dell'Inps, perpetrata da undici imputati (di cui alcuni residenti nella Provincia di Avellino) che rischiano, ora, il processo.

Un sistema per ottenere indebitamente indennità

Secondo le indagini, un centinaio di persone avrebbero partecipato a un sistema di assunzioni e licenziamenti, esibendo domande per conseguire indebitamente le indennità.

Tra le 11 persone finite nel registro degli indagati, figurano anche alcuni irpini, residenti tra i Comuni di Atripalda, Capriglia Irpina, Chianche, Monteforte Irpino, Nusco, Roccabascerana, Salza Irpina, San Potito Ultra e Taurasi.

Gli imputati, ora, avranno venti giorni di tempo per presentare le memorie difensive o chiedere l'ascolto dagli inquirenti. Spetterà, quindi, al sostituto procuratore della Repubblica di Benevento, Maria Gabriella Di Lauro, decidere la richiesta di rinvio a giudizio e il conseguente processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco il tragitto del giovane tornato da Codogno: "E' tornato in auto"

  • "Quando morirò lasciami dove vuoi" e lei abbandona il cadavere per strada

  • Coronavirus, di ritorno a Montefusco da Codogno: scatta il protocollo

  • Coronavirus, due fratelli tornano a Lauro da Codogno: scatta il protocollo

  • Avellino in lutto, è morto il "vigile urbano buono"

  • Coronavirus, Lauro, il sindaco: "Hanno viaggiato in treno e poi sono andati a prenderli in auto"

Torna su
AvellinoToday è in caricamento