menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Massacro di Avellino, nuovi dubbi emergono dalle indagini

Continuano senza sosta le indagini per scoprire cosa sia accaduto nell'appartamento di Calata Santa Lucia

Continuano senza sosta le indagini per chiarire, una volta per tutte, cosa sia accaduto nell'appartamente di Calata Santa Lucia dove risiedeva Gianmarco Gimmelli, lo scorso 15 novembre. In quella tragica mattinata, il 32enne ha assassinato Claudio Zaccaria, 25 anni di Mercogliano, e gravemente ferito Ylenia Fabrizio, 18 anni, fidanzata della vittima. 

Altre persone coinvolte nel massacro?

La giovane, scampata al massacro, nel suo ultimo interrogatorio, avvenuto nella giornata di lunedì scorso, ha reso nuove dichiarazioni destinate a fare emergere ulteriori dubbi su cosa sia accaduto la mattina del delitto. Rosaria Vietri, legale della giovane, ha chiesto che Ylenia fosse nuovamente ascoltata dai pm Paola Galdo e Vincenzo Toscano, titolari del fascicolo. L'ultima ipotesi, in questo senso, è che anche altre persone potrebbero essere coinvolte nella tragedia di Calata Santa Lucia alle Fornelle. Ora starà alla magistratura verificarlo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ciclo vaccinale completo: la Campania ultima regione d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento