menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arianese sorpreso con piante di cannabis nell'orto: "Tanto sta per diventare legale"

L'uomo viveva a Lucca, era stato agli arresti domiciliari fino alla fine del 2105

Aveva il permesso di uscire di casa solo per andare a curare il suo orto, ma tra pomodori e zucchine l'uomo coltivava ben altro.

Il fatto è successo a Lucca, ma il protagonista è un 48enne di Ariano Irpino che da un po' di tempo viveva in Toscana. Il blitz è scattato alle prime luci dell'alba, i carabinieri hanno sorpreso l'uomo intento a curare gli arbusti di cannabis alti fino ad un metro e ottanta. "Tanto sta per diventare tutto legale, cambia la legge", si è giustificato il coltivatore quando i militari di Altopascio lo arrestavano con le "mani nel sacco".

Tra la fitta vegetazione dell'area verde i carabinieri hanno trovato una serra con 18 piante di marijuana, mentre dalla perquisizione avvenuta nella dimora del criminale sono stati trovati altri 400 grammi di foglie di marijuana da essiccare. Ianniciello era stato ai domiciliari fino alla fine del 2015. Era stato arrestato in precedenza anche per evasione ed era noto per reati legati agli stupefacenti e alla persona. L'indagine si è conclusa con il trasferimento in carcere del 48enne.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento