menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La suora voleva "pagare" il silenzio della mamma dei bambini

Suore violente, la minaccia al genitore: “Stai zitta, è una vergogna anche per te”

“Io ti do i soldi basta che non dici niente, e poi ti assicuro che non succederà più”. Si rivolgeva così la madre superiora della scuola dell’infanzia ‘Santa Teresa del Bambino Gesù’ di San Marcellino alla madre di una alunna, con minacce e promesse di denaro, nel tentativo di bloccare la donna dal denunciare all’autorità giudiziaria i maltrattamenti subiti dalla figlia.

È quanto emerge dall’inchiesta coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord che ha portato i carabinieri di San Marcellino ad eseguire stamattina un’ordinanza di applicazione della misura cautelare della sospensione dal servizio pubblico di insegnamento per la durata di 12 mesi nei confronti di 4 suore, responsabili della gestione e delle attività didattiche della scuola paritaria.

La 76enne di Aquilonia, A.P., intimava il silenzio alla madre dell’alunna: “Stai zitta, non parlare, è una vergogna anche per te”. Un tentativo però fallito, dato che proprio A.Q., mamma della piccola Roberta, è stata la prima a rendere dichiarazioni agli inquirenti su quanto accadeva tra le mura della scuola di San Marcellino.

Leggi la notizia su Caserta News
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Atripalda, ritrovate strutture murarie di epoca romana

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento