Cronaca

Trentenne ucciso dal fratello a Lioni, si indaga sulle cause della lite

Tragedia nel comune altoirpino, dove un ragazzo di 30 anni è stato assassinato dal fratello maggiore

I Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino sono al lavoro, già dalle prime ore del mattino, per ricostruire le cause che hanno portato alla morte di un ragazzo di 30 anni, di Lioni, ucciso dal fratello in seguito a un accoltellamento che ha provocato, alla giovane vittima, la recisione dell'arteria femorale.

Vana la corsa al "Criscuoli" di Sant'Angelo dei Lombardi

L'episodio è accaduto in Contrada Procisa Vecchia a Lioni, nell’abitazione dove i due fratelli vivevano con i genitori. Nel corso della colluttazione scaturita per futili motivi, il giovane sarebbe stato colpito con un fendente dal fratello di due anni più grande di lui: un colpo fatale che gli ha reciso l'arteria femorale.

Nulla da fare per il 30enne, trasportato dal 118 all’Ospedale "Criscuoli" di Sant’Angelo dei Lombardi in codice rosso, deceduto poco dopo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trentenne ucciso dal fratello a Lioni, si indaga sulle cause della lite

AvellinoToday è in caricamento