menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Detenuto colpisce un agente penitenziario con un estintore

Nel tafferuglio rimanevano contusi altri agenti

Questa mattina un detenuto di origini napoletane, definitivo con fine pena al 2021 per reati comuni e ristretto alla Prima Sezione del Reparto Vecchio del Carcere di Ariano Irpino, si è reso responsabile di una violenta aggressione nei confronti dell'Assistente di Polizia Penitenziaria preposto alla Sezione. Il detenuto in questione prima si rifiutava di rientrare in cella poi passava a vie di fatto colpendo il collega con violenti pugni e calci: non contento, sradicava un estintore e con lo stesso colpiva il poliziotto. Nel tafferuglio rimanevano contusi altri agenti.

In particolare, sottolinea il Segretario Nazionale SAPPE della Campania Emilio Fattorello “il poliziotto vittima dell'aggressione, dopo la visita nella infermeria del carcere, veniva inviato a mezzo autombulanza presso l'Ospedale Civile cittadino per le lesioni subite. Altri due colleghi refertati in Istituto venivano sospesi dal servizio. Nell'Istituto Penitenziario di Ariano Irpino non è la prima volta che la Polizia Penitenziaria subisce violenze da parte dei detenuti che la fanno sempre più da padrone".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, si aprono le prenotazioni per gli over 60

Attualità

Psicosi Astrazeneca, in Campania uno su tre rinuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento