rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Caos Mancini, la Provincia ci va cauta: “Monitoriamo la situazione”

Bisogna capire il futuro del Liceo scientifico "Mancini"

Girolamo Giaquinto, consigliere della Provincia delegato alla pubblica istruzione, ha rilasciato dichiarazioni interessanti in merito al futuro del Liceo scientifico "Mancini":

“Lavoriamo incessantemente dalla sera di venerdì, ovvero, da quando ci è stata notificata l'ordinanza di sequestro preventivo. Ci stiamo muovendo all’unisono con la struttura tecnica della Provincia, in contatto continuo con il nostro consulente, il professor Petti, per capire quali strade percorrere per risolvere il problema. L'effetto, al di là dell'aspetto giuridico, riguarda le conseguenze per circa 1200 alunni e un centinaio tra professori e personale amministrativo: una comunità scolastica a cui dobbiamo garantire il miglior modo possibile per proseguire l'attività didattica. Il liceo è frequentato anche da molti studenti che vengono dalla provincia, quindi il disagio e le difficoltà da affrontare adesso sono di diversa natura. Devo purtroppo ricordare che già a novembre dello scorso anno abbiamo dovuto affrontare una redistribuzione della popolazione scolastica a seguito della preventiva chiusura dell'Istituto d'arte De Luca".

Nella giornata odierna, quindi, non è prevista nessuna riunione operativa con la dirigente scolastica e provveditore agli studi. Il summit, in tal senso, potrebbe tenersi nella giornata di domani. Il consigliere ha così motivato la decisione:

“Dobbiamo prima avere in mano un ventaglio concreto di opzioni da vagliare, altrimenti potremmo vederci solo per commentare la situazione e, sinceramente, non serve”.

Le possibili soluzioni 

Tra le opzioni più plausibili, senza ombra di dubbio, quella più percorribile consiste nel riportare la scuola presso la sede di Via Scandone; la sede dove, fino allo scorso anno, si trovava la succursale, sede che è poi passata alle competenze del Liceo d’Arte De Luca. Questa scuola avrebbe un numero inferiori di classi e quindi per la sua allocazione sarebbe più facile individuare una soluzione. In molti, poi, hanno pensato alla sede del Conservatorio Cimarosa come quella più adatta per il liceo d’arte.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos Mancini, la Provincia ci va cauta: “Monitoriamo la situazione”

AvellinoToday è in caricamento