menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Azienda tessile di Domicella impiegava 15 lavoratori irregolari

All'atto dell'accesso, tutti gli operai si sono dati alla fuga. Sono stati identificati 20 lavoratori di cui ben 15 completamente in nero, tutti di origine extracomunitaria

Quindici lavoratori prestavano la loro attività in spregio alla normativa in materia di lavoro presso una ditta individuale impegnata nella lavorazione di tessuti con sede operativa a Domicella. Un blitz di guardia di finanza e ispettorato del lavoro ha messo fine a questa condotta illecita.

All'atto dell'accesso, tutti gli operai si sono dati alla fuga. Sono stati identificati 20 lavoratori di cui ben 15 completamente in nero, tutti di origine extracomunitaria.

I primi accertamenti hanno consentito di appurare che di questi ultimi, 12 risultavano privi di permesso di soggiorno e, pertanto, al fine di verificare la regolarità della loro posizione nel territorio nazionale, sono stati sottoposti a fermo per identificazione.

Alla titolare della ditta individuale, oltre alla denuncia per aver occupato alle proprie dipendenze lavoratori stranieri privi del permesso di soggiorno, sono state contestate n° 15 maxi- sanzioni secondo la procedura in vigore successivamente al 24 settembre 2015 (misure adottate dal Jobs Act che ha modificato la normativa sanzionatoria) per una pena pecuniaria che va da un minimo di €22.500 ad un massimo di €135.000 (essendo previsto per ogni lavoratore in nero una sanzione che va da un minimo di €1.500 ad un massimo di €9.000).

Notificato, altresì, il provvedimento di sospensione dell'attività imprenditoriale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento