Miracolo a Solofra: i medici dell'Ospedale Landolfi salvano giovane madre

L’operazione è stata portata a termine dal dottor Tesorio, e dall’equipe di ostetricia e ginecologia, insieme al primario di anestesia Ferrante

Un vero e autentico miracolo quello compiuto dai medici del reparto Ostetricia e ginecologiadell’ospedale Landolfi di Solofra. Stando a quanto scrive Il Mattino, che riporta la notizia, una giovane mamma è riuscita a dare alla luce il suo bambino, nonostante le gravi complicanze emerse durante il parto. 

La donna, originaria della provincia di Benevento, era stata trasferita presso il reparto di rianimazione dell’ospedale di Salerno, a causa della mancanza di un posto letto nel reparto di terapia intensiva del Moscati di Avellino ma, dopo qualche giorno, aveva deciso di tornare al Landolfi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A quanto pare, dopo il parto, la donna aveva avuto una forte emorragia e solo un secondo intervento ha permesso di salvarle la vita. L’operazione è stata portata a termine dal dottor Tesorio, e dall’equipe di ostetricia e ginecologia, insieme al primario di anestesia Ferrante. Adesso, la mamma e il piccolo stanno bene.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Coronavirus: è gravissimo al "Moscati"

  • Le strisce pedonali colorate sono pericolose: multato il Comune di Avellino

  • Coronavirus, gli irpini scelgono di tenere la mascherina: ecco cosa comporta non indossarla

  • Bonus per i nonni irpini che accudiscono i nipoti, ecco come funziona

  • Neonato morto a poche ore dalla nascita: denunciati medici del Moscati

  • Paziente Covid al Moscati, l'uomo è intubato al Pronto Soccorso da quasi 24 ore

Torna su
AvellinoToday è in caricamento