Laceno, seggiovie ferme: continua la querelle tra il Comune e la società Giannoni

La decisione ha portato a enormi danni economici ed occupazionali per il territorio irpino

La notizia era ben nota: il 27 maggio le due seggiovie che servono la località del Laceno, meta di turisti di tutto il Sud Italia, hanno smesso di muoversi. La società che da oltre 40 anni, con propri capitali economici, ha consentito lo sviluppo dell’area, ora si vede sottrarsi i beni per scelta unilaterale del Comune, proprietario dei suoli. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La decisione in auge, però, ha portato a enormi danni economici ed occupazionali per il territorio irpino. Questa situazione di disagio ha creato una forte diatriba tra il Comune di Bagnoli Irpino e la società Giannoni, che gestisce tutte le aree del Laceno. Le parti in causa stanno lavorando per divenire a una soluzione che possa fare chiarezza su di un problema che, forse, è stato preso troppo sotto gamba. Il clima appare tesissimo e una soluzione, almeno nell'immediato, appare un miraggio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scatta il nuovo Dpcm: ecco cosa si può fare dopo le 18.00

  • Lockdown morbido, nuove chiusura entro il 9 novembre

  • Mentre a Napoli monta la rivolta, Avellino si svuota alle 23.00

  • Coronavirus in Irpinia, sono 187 i contagi di oggi: altri 39 casi ad Avellino

  • Coronavirus in Irpinia, sono 93 i contagi di oggi: 12 soltanto ad Avellino

  • Carmela Faggiano è stata ritrovata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento