menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ispettori del lavoro in rivolta, presentata la vertenza in Prefettura

I mezzi per lavorare non ci sono e gli stipendi sono da fame

I mezzi per lavorare non ci sono e gli stipendi sono da fame, gli ispettori del lavoro sono in rivolta. Oggi ci sarà un incontro sotto la Prefettura di Avellino per sensibilizzare la cittadinanza e le istituzioni sulla vertenza nazionale.

All’interno del documento consegnato al prefetto Maria Tirone, gli esponenti di: Cgil,Cisl, Uil,Confsal-Unsa,Usb e Intesa Funzione Pubblica, hanno indicato i punti chiave della mobilitazione nazionale contro il governo per il graduale depotenziamento degli uffici dislocati sul territorio avvenuto negli ultimi anni. La vertenza irpina nel particolare, comprende circa 80 unità, di cui 35 ispettori tecnici. Nel documento si chiede “un piano aziendale serio” per dare risposte coerenti alle tante criticità irrisolte.

I sindacati sottolineano che senza mezzi sufficienti è diventato impossibile assicurare il rispetto della normativa sul lavoro e sulla sicurezza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ciclo vaccinale completo: la Campania ultima regione d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento