rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Cronaca

Introdussero cinque cellulari in carcere, assolti perchè il fatto non sussiste

Nella giornata di oggi, presso il Tribunale di Avellino, seconda sezione penale, il giudice monocratico dott. Lorenzo Corona, emetteva la sentenza

Nella giornata di oggi, presso il Tribunale di Avellino, seconda sezione penale, il giudice
monocratico dott. Lorenzo Corona, emetteva la sentenza nei confronti di due soggetti accusati di aver introdotto cinque cellulari all’interno della casa circondariale di Avellino. L’illecita introduzione avveniva tramite pacco postale, consegnato nel gennaio 2021. La difesa di entrambi è stata affidata all’avvocato penalista Danilo Iacobacci. In data odierna, il giudice Corona accoglieva la tesi difensiva del legale ed emetteva sentenza di assoluzione perché il fatto non sussiste.   

Il fatto è avvenuto nel 2021

I fatti risalgono al 2021, quando una donna è stata accusata di aver inviato un pacco con il doppio fondo contenente i telefoni cellulari, tramite il corriere, al compagno detenuto nel carcere di Bellizzi Irpino. Il pacco, sottoposto a controllo dagli agenti, fu bloccato e i due furono denunciati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Introdussero cinque cellulari in carcere, assolti perchè il fatto non sussiste

AvellinoToday è in caricamento