rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Montoro

"Ho incendiato l'auto del sindaco perchè sono senza casa"

La confessione dell'uomo all'interrogatorio di garanzia

E’ avvenuto l’interrogatorio di garanzia del 35enne, autore secondo le indagini dell’incendio all’auto del sindaco di Montoro Mario Bianchino. Il concittadino della fascia tricolore ha ammesso le sue responsabilità: “ho incendiato l’auto perché sono senza casa”. A raccogliere la deposizione il giudice per le indagini preliminari Vincenzo Landolfi. Il giovane ha sostenuto che più volte si è rivolto al sindaco per un aiuto ma non ha mai avuto risposta e in un momento di sconforto e in un periodo di crisi economica ha compiuto il gesto incendiario. L’avvocato Giovanna Perna che assiste l’uomo ha aggiunto: “dagli atti emerge che alcuna minaccia è stata posta in essere dal mio assistito nei confronti del sindaco e dei familiari, pertanto l’unico episodio che risulterebbe addebitabile è quello dell’incendio compiuto peraltro in un momento poco felice”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ho incendiato l'auto del sindaco perchè sono senza casa"

AvellinoToday è in caricamento