Fuggono all’alt dei Carabinieri e innescano pericoloso inseguimento

Arrestati quattro cittadini extracomunitari

Alcuni giorni fa, a Cerignola, i militari del NORM – Sezione Radiomobile della locale Compagnia carabinieri, nel corso dei servizi di controllo del territorio, hanno tratto in arresto in flagranza per il reato di resistenza a pubblico ufficiale quattro cittadini marocchini di età compresa tra i 21 e i 40 anni, incensurati, tutti regolari sul territorio nazionale, residenti nelle province di Foggia, Avellino e Salerno.

Questi, mentre percorrevano via Manfredonia a bordo di una Lancia Lybra di proprietà di uno di loro, non si erano fermati all’alt intimato dai Carabinieri, che intendevano sottoporre ad un controllo i quattro sconosciuti, dandosi alla fuga a forte velocità. Dopo un pericoloso inseguimento avevano abbandonato l’auto, fuggendo a piedi nelle campagne, dove però erano stati raggiunti e bloccati dai Carabinieri, che non si erano lasciati scoraggiare. All’interno del bagagliaio dell’autovettura abbandonata i militari avevano così rinvenuto un motore di auto, sottoposto quindi a sequestro per accertarne la provenienza.

Dopo le formalità di rito, gli arrestati erano stati associati alla Casa Circondariale di Foggia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, che ne aveva successivamente convalidato l’arresto, disponendone poi la loro scarcerazione in attesa del processo.

Leggi la notizia su Foggia Today

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Allerta Meteo in Campania, comunicato della Protezione Civile

  • Cronaca

    Ucraino sorpreso dai carabinieri senza permesso di soggiorno, espulso

  • Cronaca

    Trasformazioni di aree boscate in assenza di autorizzazione paesaggistica

  • Cronaca

    Tenta il suicidio infliggendosi coltellate all'addome

I più letti della settimana

  • Nove posti per diplomati in ente irpino: pubblicato il bando

  • Mazzette per pilotare le sentenze, 14 arresti: ci sono anche due irpini

  • Maxi frode milionaria a Padova, coinvolta anche Avellino

  • Vigile urbano investito ad Avellino

  • La ministra Lezzi bypassa gli operai dell'ex Irisbus ma trova il tempo per portare a casa i torroni irpini

  • Ancora guai per JusTv: disposto il sequestro preventivo delle frequenze in uso

Torna su
AvellinoToday è in caricamento