menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maestra trasferita al nord per colpa dell'algoritmo vince il ricorso

Assistita dall’ufficio legale della Uil ha presentato un ricorso risultato vincente

Da Candela era stata trasferita a Sondrio ma il giudice del lavoro del Tribunale di Foggia  ha accolto il ricorso della maestra irpina Elisa Strazzella, stabilendo che “il trasferimento della madre di un figlio in età scolare comporta un vulnus non altrimenti riparabile alla vita coniugale e familiare”. L’insegnante avellinese di Vallata avrà diritto a un posto in una sede dell’ambito territoriale nel quale ha insegnato fino all’anno scorso.

Quei mille chilometri in più per insegnare erano l’epilogo del famoso algoritmo che tanti hanno contestato. La donna, insegnante alla scuola primaria di Candela “Papa Giovanni Paolo II” parte con la domanda di trasferimento per il conferimento di incarico definitivo inserendo due ambiti in provincia di Avellino e due di Foggia e ultima scelta il Nord.

Le sedi indicate sono tutte occupate e l’algoritmo la “sbatte” a mille chilometri di distanza. Addirittura colleghe con un punteggio inferiore sono andate meglio, “brave” ad indicare l’ambito “giusto” a prima scelta. Una doccia fredda per la docente irpina, madre di tre figli. Assistita dall’ufficio legale della Uil ha presentato un ricorso risultato vincente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, sono 90 i positivi di oggi: 12 ad Avellino

  • Sport

    Avellino implacabile, soffre ma vince anche a Catanzaro: 0-1

  • Incidenti stradali

    Grave incidente stradale a Pratola Serra, ferite due persone

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento