menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Indagato il procuratore D'Onofrio: oggi è il giorno dell'interrogatorio

Per lui l'accusa è di concussione

Dopo che nella giornata di ieri è stata diffusa la notizia che il nome del procuratore aggiunto di Avellino Vincenzo D'Onofrio è stato iscritto nel registro degli indagati in un'inchiesta romana (su segnalazione della DDA di Napoli), oggi sarà il giorno dell'interrogatorio. Quindi, dopo la notifica dell'invito a comparire davanti agli inquirenti (l’Aggiunto Paolo Ielo e il sostituito Lia Affinita), D'Onofrio dovrà chiarire alcuni aspetti in merito all'accusa di concussione avanzata a suo carico. Secondo l'ipotesi di reato, infatti, D'Onofrio avrebbe fatto pressione per la riparazione di una barca da lui usata, ma che risulta di proprietà di Pasquale D’Aniello, vicesindaco di Piano di Sorrento (già ascoltato e non indagato). L'armatore che avrebbe subito delle pressioni (così come sembra risultare anche da alcune intercettazioni) è Salvatore Di Leva, coinvolto in un'altra inchiesta a Napoli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento