rotate-mobile
Incidenti stradali

A 300 km/h sull'A16, poi lo schianto: il video impazza sui social

Il tremendo impatto è avvenuto ieri nei pressi di Avellino Est: il conducente della Lamborghini, un 46enne, ha filmato l'esatto istante in cui era riuscito a raggiungere tale velocità

Domenica 20 novembre personale della Sottosezione autostradale di Avellino Ovest ha proceduto al rilievo di un grave incidente avvenuto sulla autostrada A16 Napoli Canosa, nel tratto compreso tra Avellino Ovest ed Avellino Est, con il coinvolgimento di un’autovettura sportiva di alta gamma che, a seguito dell’urto, ha poi immediatamente preso fuoco. La pattuglia della Polizia Stradale, prontamente giunta sul posto, ha prestato i soccorsi agli occupanti del veicolo (classe 76 il conducente e classe 84 il passeggero, entrambi della Provincia avellinese) che, fortunatamente, non hanno riportato gravi conseguenze. A seguito dell’incidente e durante tutte le attività di soccorso e di rilievo dello stesso si è anche resa necessaria la chiusura della tratta compresa tra Avellino Ovest ed Avellino Est, in direzione Canosa. La Polizia Stradale sta procedendo a tutte le verifiche del caso per accertare la dinamica e le responsabilità in relazione al sinistro occorso.

Il consigliere regionale Borrelli: "Misure drastiche per fermare questi folli che corrono all’impazzata"

Il video, tuttavia, ha fatto il giro dei social, tanto da finire sulla pagina Instagram "Welcome to Favelas". A ricondividerlo, anche il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli che ha commentato così la vicenda: "Un 46enne ha distrutto la sua Lamborghini Huracan non lontano dal casello Avellino Est dell’autostrada A16 Napoli-Canosa. Lui e donna che viaggiava sul sedile passeggero sono rimasti leggermente feriti. La vettura, che ha un valore di poco inferiore ai duecentomila euro, si è incendiata. E’ stata ridotta a uno scheletro dalle fiamme. E’ stato provvidenziale l’intervento degli agenti della Polizia Stradale della Sottosezione Avellino Ovest, coordinati dall’ispettore Oreste Bruno. Secondo una prima ricostruzione, la Lamborghini si è prima schiantata contro il guard-rail e poi contro il muro alla destra della carreggiata. Non sono rimasti coinvolti altri veicoli. Non si esclude che il conducente abbia perso il controllo della potente e costosa vettura per la velocità sostenuta e il fondo reso viscido dalla pioggia. In ogni caso bisogna al più presto prevedere misure drastiche per fermare questi folli che corrono all’impazzata per le strade".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A 300 km/h sull'A16, poi lo schianto: il video impazza sui social

AvellinoToday è in caricamento