rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca

Inchiesta "Dolce Vita": lunedì scade il termine per impugnare l'ordinanza

Si attende la decisione dell'ex sindaco e dei suoi difensori di fiducia, gli avvocati Luigi Petrillo e Concetta Mari

Lunedì scadono i dieci giorni a disposizione della difesa dell'ex sindaco Gianluca Festa, rappresentata dagli avvocati Concetta Mari e Luigi Petrillo, per impugnare l'ordinanza di rigetto emessa dal Tribunale del Riesame di Napoli il 16 maggio. Tale ordinanza conferma la misura degli arresti domiciliari.

Comportamento allarmante dell'ex sindaco Festa

I giudici dell'VIII sezione, che hanno confermato la misura cautelare disposta dal gip Giulio Argenio, hanno evidenziato il rischio di reiterazione del reato di depistaggio e inquinamento probatorio. Hanno inoltre delineato la personalità dell'ex sindaco di Avellino, Gianluca Festa, descrivendone un "comportamento allarmante". Le intercettazioni e i comportamenti durante le indagini, unitamente ai toni utilizzati nell'interrogatorio di garanzia, hanno evidenziato una valutazione estremamente negativa della sua personalità. Il tribunale ritiene che non ci siano misure meno afflittive che possano prevenire la reiterazione di reati simili.

Concorso truccato: le bugie di Festa

Durante l'interrogatorio di garanzia davanti al gip Giulio Argenio, l'ex sindaco Gianluca Festa ha dichiarato di aver fornito domande di un concorso per vigili urbani di Brindisi, scaricate da internet, anziché quelle del concorso per vigili urbani di Avellino. Tuttavia, ulteriori indagini dei carabinieri hanno smentito questa versione, accertando la corrispondenza tra il materiale ricevuto dall'indagato Davide Mazza e le prove espletate il 13 dicembre 2023 presso il comune di Avellino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta "Dolce Vita": lunedì scade il termine per impugnare l'ordinanza

AvellinoToday è in caricamento