Cronaca

Sistema clientelare all'Asl Avellino nelle assunzioni: manager e dirigenti prosciolti

La denuncia fu presentata nel 2011. L'indagine iniziata nel 2015. Le assunzioni all'Asl di Avellino finirono nell'occhio del ciclone. Per otto persone tra manager e dirigenti dell'azienda sanitaria arriva la buona notizia

La denuncia fu presentata nel 2011. L'indagine iniziata nel 2015. Le assunzioni all'Asl di Avellino finirono nell'occhio del ciclone. Per otto persone tra manager e dirigenti dell'azienda sanitaria Roberto Ziccardi, Domenico Landolfi, Albino D’Ascoli, Sergio Florio, Giovanni Canfora, Maria Luisa Pascarella, Angelo Percopo Carmine Mariano la Procura chiese il rinvio a giudizio. Ma per il Gup Landolfi vanno prosciolti. Le accuse mosse erano di abuso di ufficio e falso ideologico. 

L’accusa mossa dalla Procura era quella di aver creato “un complesso sistema clientelare” che aveva permesso di assumere ben 13 persone tra impiegati e personale non medico, evitando le procedure concorsuali. Il pretesto era quello “di eseguire progetti (che non si sono mai realizzati per stessa ammissione dell’Ente)”.

Insomma i manager che si sono succeduti nel tempo e i vari direttori amministrativi erano d’accordo nel portare avanti tale sistema atto a favorire alcuni soggetti per entrare a far parte del personale dell’Asl. Anche i responsabili arrivati in seguito avrebbero, infatti, confermato lo stesso personale.

Accuse che, però, secondo il Gup risulterebbero infondate e per tale motivo gli 8 indagati sono stati prosciolti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sistema clientelare all'Asl Avellino nelle assunzioni: manager e dirigenti prosciolti

AvellinoToday è in caricamento