rotate-mobile
Cronaca

Inchiesta appalti al Comune di Avellino: giovedì iniziano gli accertamenti tecnici sui telefonini

Si tratta della copia forense dei dispositivi (cellulari, tablet, schede ssd, pc ed altro) sequestrati nelle due perquisizioni eseguite presso i sei indagati nell’inchiesta sugli affidamenti a Palazzo di Città

Giovedì prenderanno il via gli accertamenti tecnici irripetibili disposti dalla Procura di Avellino sui dispositivi mobili e informatici sequestrati nel corso delle perquisizioni ordinate dal Pm Vincenzo Toscano e eseguite presso il Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino. Si tratta della copia forense dei dispositivi (cellulari, tablet, schede ssd, pc ed altro) che, nelle due perquisizioni eseguite presso i sei indagati nell’inchiesta sugli affidamenti a Palazzo di Città, sono stati portati via dai militari del Nucleo Investigativo di Avellino e della Sezione di Pg della Guardia di Finanza. Giovedì si terrà il primo accertamento tecnico, relativo al sindaco dimissionario di Avellino Gianluca Festa, assistito legalmente dal penalista Luigi Petrillo.

Un passaggio fondamentale dell'inchiesta 

Il 6 aprile, invece, ci saranno gli accertamenti relativi agli stessi dispositivi sequestrati all’ex consigliere Diego Guerriero e a suo fratello Fabio, difesi dal penalista Marino Capone. Il 9 aprile, invece, toccherà alla ex dirigente comunale Filomena Smiraglia, assistita dal penalista Marco Campora. Gli accertamenti saranno conclusi il 11 aprile con i dispositivi sequestrati all’ex presidente della DelFes Canonico. Si tratta di un altro passaggio fondamentale nell’inchiesta avviata nel maggio scorso dalla Procura guidata da Domenico Airoma su presunti illeciti negli affidamenti di servizi e appalti da parte del Comune di Avellino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta appalti al Comune di Avellino: giovedì iniziano gli accertamenti tecnici sui telefonini

AvellinoToday è in caricamento