menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inchiesta Aias, ascoltato giudice Pagano

Enrico Coscioni e il giudice Mario Pagano sono stati interrogati dal procuratore aggiunto Vincenzo D'Onofrio

Nella giornata di oggi, il procuratore aggiunto di Avellino, Vincenzo D'Onofrio, nell'ambito dell'inchiesta sulla gestione delle associazioni Aias e Noi con Loro per l'assistenza a disabili, nella quale è coinvolta anche la moglie di Ciriaco De Mita, Anna Maria Scarinzi, ha interrogato Enrico Coscioni e il giudice Mario Pagano, rinviato a giudizio per corruzione per aver pilotato sentenze civili e tributarie al tribunale di Salerno.  

Coscioni, consigliere delegato alla sanità in Campania, è stato ascoltato come persona informata dei fatti in quanto coinvolto nel mancato accreditamento delle due strutture di assistenza che continuavano a fornire prestazioni sanitarie nonostante mancassero dei requisiti necessari.  

Il magistrato avellinese, nello specifico, ha chiesto informazioni in merito a una telefonata che l'ex presidente del Consiglio, Ciriaco De Mita, ha fatto al giudice e dove afferma che "una persona dalla faccia poco raccomandabile" verrà a chiedergli "una cortesia semplice". La persona indicata, stando alla trascrizione della polizia giudiziaria, sarebbe Gerardo Bigotta. Gli inquirenti, però, affermano potrebbe trattarsi di Gerardo Bilotta, ex amministratore delle associazioni e indagato assieme alla signora De Mita e ad altre dieci persone. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento