Incendio di Pianodardine, avanza l'ipotesi dolosa

Le operazioni di spegnimento sono ancora in corso

Abbiamo ancora tutti nello sguardo il disastro che ieri ha letteralmente distrutto la fabbrica Ics di Avellino, una delle quattro fabbriche del gruppo di aziende specializzate nella produzione di componenti in plastica utilizzati, in particolare, come contenitori per batterie di autoveicoli.

Le immagini delle operazioni notturne dei Vigili del Fuoco

Le operazioni dei vigili del fuoco, i veri eroi di giornata, continuano tutt'ora, per lo spegnimento degli ultimi focolai e la messa in sicurezza delle aree esterne ed interne (nella gallery le immagini di questa mattina). I Caschi Rossi sono andati avanti tutta la notte per mettere in sicurezza la zona. A loro va tutta la nostra gratitudine. 

E mentre Pianodardine si lecca le ferite, è giunto il momento di chiedersi cosa ha provocato un simile disastro. La risposta che sta giungendo in questo ore è davvero terribile: tutto, infatti, lascia presagire che l'incendio sia doloso. Un'azione posta in essere in modo determinato e che, probabilmente, sarebbe dovuto essere un avvertimento, ma che invece ha provocato  un dramma inimmaginabile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il procuratore aggiunto, dottor Vincenzo D’Onofrio, coluiche coordina le indagini, ha disposto il sequestro dell’area al fine di consentire agli investigatori di operare senza intralci.  Domenica nuova riunione in Prefettura, fissata per le ore 11:00. Si attendono anche i risultati delle verifiche e campionamenti di frutta e verdura (uva), latte, acqua, controlli nelle attivita’produttive(caseifici, panifici, ecc). Si attendono sviluppi in tal senso, così come c'è attesa per i primi dati che fornirà la centralina mobile dell'Arpac collocata all'interno dell'ospedale Moscati per capire la qualità dell'aria e la presenza di eventuali agenti inquinanti.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 55enne di Mercogliano asintomatica aveva avuto contatti con alcuni commercianti

  • Gioco erotico finito male, uomo trasportato al Moscati con un tappo bloccato nell'ano

  • Miracolo a Solofra: i medici dell'Ospedale Landolfi salvano giovane madre

  • Nuovo Clan Partenio, ecco chi sono i tre nuovi indagati

  • De Luca contro il Governo: "Decisioni irresponsabili, dopo otto secoli ha ridato vita agli esercizi spirituali"

  • Il sindaco Festa al centro della movida, cori e selfie con i ragazzi

Torna su
AvellinoToday è in caricamento