Assenze all'Asl di Iannaccone, Gip ritiene spropositata la misura di sospensione

E' stata ridotta a due mesi. A metà febbraio potrà ritornare al lavoro e nel contempo potrà essere rinominato assessore

La misura di sospensione di sei mesi per Arturo Iannaccone dai pubblici uffici per essersi assentato dal lavoro per circa 40 ore su un totale di 80 mensili è stata ritenuta spropositata dal gip del Tribunale di Avellino Antonio Sicuranza. L'avvocato difensore, Alberico Villani, è riuscito a dimostrare che Iannaccone aveva motivato le assenze. Sia per problemi di salute, sia per quanto riguarda la sua attività sindacale e politica, ma anche per effettuare visite domiciliari che si sarebbero protratte oltre i tempi previsti.

Per il 17 febbraio, quindi, la misura di sospensione terminerà e Iannaccone potrà riprendere la sua attività lavorativa. Nel contempo sarà, con ogni probabilità, di nuovo nominato assessore dalla giunta Foti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Irpinia: ecco la mappa aggiornata, Comune per Comune, al 3 aprile 2020

  • Vaccino Coronavirus supera primo test, Todisco: "Buona notizia che porta la firma del dott. Gambotto"

  • Tragedia in Irpinia: muore schiacciato dal camion dei rifiuti

  • Coronavirus, il bilancio è pesantissimo: 49 nuovi casi in Irpinia

  • Altro dramma per la famiglia Caso: morto il padre del podista suicida

  • La pastiera si prepara a casa, la ricetta di famiglia del Gran Caffè Romano

Torna su
AvellinoToday è in caricamento