Trovato privo di conoscenza nel bagno, il giovane non ce l'ha fatta

Il ragazzo, di appena 27 anni, aveva ancora la siringa accanto

Il ragazzo originario di Salerno trovato privo di conoscenza nel suo appartamento di Rione Mazzini non ce l'ha fatta. Il ventisettenne era ricoverato da 4 giorni all'ospedale Moscati di Avellino. Il coma in cui si trovava non aveva mai lasciato molte speranze ai medici. L’improvviso malore, molto probabilmente, è stato provocato da una overdose di droga avvenuta nella notte di lunedì. Accanto al ragazzo, infatti, è stata rinvenuta una siringa. 
I soccorsi sono stati immediati ma, dopo 4 giorni di agonia, il cuore si è fermato. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il giovane, cameriere presso un ristorante di Avellino, era residente nel salernitano. Nel capoluogo irpino viveva insieme ad alcuni amici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le strisce pedonali colorate sono pericolose: multato il Comune di Avellino

  • Moscati, la rabbia del personale del Pronto Soccorso: "Non c'è nulla da festeggiare"

  • Avvistamento della "pantera" a Campetto Santa Rita, accertamenti in corso dei carabinieri

  • Coronavirus, gli irpini scelgono di tenere la mascherina: ecco cosa comporta non indossarla

  • Bonus per i nonni irpini che accudiscono i nipoti, ecco come funziona

  • Aumento dei casi di Covid-19 in Campania, De Luca preannuncia l'Operazione Verità

Torna su
AvellinoToday è in caricamento