Avellino, giovane fermato dalla polizia a Corso Vittorio Emanuele

Un giovane di colore, agitato e delirante, inveiva contro le persone

Nella mattinata di oggi, gli agenti di Polizia sono intervenuti lungo corso Vittorio Emanuele. Stando a quanto si apprende, a chiedere l’intervento delle Forze dell’Ordine sono stati alcuni cittadini poichè, un giovane di colore, agitato e delirante, inveiva contro i passanti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non è stato ancora possibile appurare se, il giovane fermato dagli agenti, fosse lo stesso che, il 19 luglio scorso, veniva fermato all'interno della Villa Comunale del capoluogo irpino. Un arresto che, come tutti ricorderanno, destò non poche polemiche a causa di un video diffuso in rete e in cui si vedeva un agente della Municipale colpire il soggetto quando lo stesso era già stato bloccato dalla polizia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autocertificazione, ecco il nuovo modulo da scaricare

  • Incidente mortale in moto: chi era Maria, professionista dal "gran cuore"

  • Decathlon Mercogliano, partono i colloqui di lavoro per l'imminente apertura

  • Incidente fatale sull'A16, muore un 25enne irpino

  • Mentre a Napoli monta la rivolta, Avellino si svuota alle 23.00

  • In Campania divieto di andare nelle seconde case, ma ok agli spostamenti regionali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento