menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tornano le domeniche ecologiche, traffico bloccato in città

La circolazione sarà vietata il 22 e il 29 novembre 2015, dalle ore 8.00 alle ore 20.00. Ecco tutte le informazioni utili

Nelle giornate di domenica 22 e 29 novembre 2015, dalle ore 8.00 alle ore 20.00, è vietata la circolazione di tutti gli autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori non adibiti a servizio pubblico, su tutte le strade ricadenti all’interno della perimetrazione delimitata dalle seguenti arterie: Via Dorso, Via Marconi, Via Cristoforo Colombo (tratto compreso tra Via Moccia e Via Esposito), Via Esposito, P.zza Aldo Moro (tratto compreso tra Via Guarini e Via Tagliamento), Via S. Mancini, Via Mazzas, Via Partenio (tratto compreso tra Via Mazzas e P.zza Libertà), Via De Sanctis, C.so Europa, Via Roma (tratto compreso tra Via Gussoni e Via Dorso).

Sono esentati dal divieto di circolazione i veicoli di proprietà dei residenti e/o proprietari di box/garages e/o affittuari ricadenti nell’area interdetta, ai quali è consentito di raggiungere o lasciare le proprie abitazioni utilizzando il tragitto più breve, i veicoli al servizio di persone con impedita o limitata capacità motoria muniti di “contrassegno speciale” con a bordo il titolare dell’autorizzazione, i taxi in servizio, i veicoli N.C.C., i veicoli delle Forze di Polizia e di Polizia Municipale, quelli impiegati in interventi di soccorso, di emergenza, per pronti interventi, i veicoli al servizio dei medici e dei veterinari in visita domiciliare urgente, nonché gli altri veicoli autorizzati dal Comando di Polizia Locale.

L’istituzione delle domeniche ecologiche per il 22 e 29 novembre 2015 si è resa necessaria per contrastare l’inquinamento in città. Infatti dall’ultimo bollettino dell’Arpac dello scorso 15 novembre, è emerso che le due centraline installate rispettivamente nei pressi del V Circolo e nei pressi della scuola Dante Alighieri di Via Piave hanno riportato, rispettivamente, 23 e 19 sforamenti. Il limite massimo, nell’arco di un anno, è di 35 sforamenti e quindi al fine di evitare di raggiungere questi valori che comporrebbero provvedimenti drastici, l’Amministrazione comunale ha inteso fronteggiare la situazione istituendo, al momento, due domeniche ecologiche con il blocco totale del traffico nella zona centrale della città.

“In inverno il problema delle polveri sottili – ha spiegato l’assessore Costantino Preziosi che da poco ha anche la delega all’Ambiente – si incrementa sia con l’accensione dei riscaldamenti che con la bassa pressione che determina una sorta di stagnamento delle polveri stesse. Con l’istituzione delle due domeniche ecologiche che per altro oltre a contribuire alla riduzione delle emissioni inquinanti determinano anche un beneficio ambientale, l’intento dell’Amministrazione è di tamponare il problema. Fra un paio di settimane verificheremo nuovamente i valori delle polveri sottili nell’aria e conseguentemente si deciderà il da farsi ovvero se apportare altre modifiche per evitare altri sforamenti. Contestualmente – prosegue l’assessore Preziosi – bisogna apportare dei correttivi come la ridistribuzione del trasporto pubblico locale all’interno della città di Avellino finalizzata a dirottare il traffico dei mezzi pubblici su altre arterie dove allo stato non è previsto il loro passaggio con una nuova mappatura delle soste e fermate. Con questa iniziativa e altri accorgimenti l’auspicio mio e di tutta l’Amministrazione è di contenere il fenomeno dello sforamento delle polveri sottili”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento