menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gianluigi Russo è scomparso da due anni: continua il mistero

La mamma Anna Iandolo spera di riabbracciarlo. Scrive un post su Facebook commovente dopo due anni dalla scomparsa del figlio

I genitori sperano ancora di riabbracciarlo, ma a distanza di due anni, le possibilità di ritrovare Gianluigi Russo di Mercogliano sono ridotte al lumicino. Una scomparsa che destò molto scalpore per la modalità. 
Uscì di casa in tuta con la sua auto, senza portarsi dietro nulla: neanche il telefonino. La mamma Anna Iandolo non vedendolo rincasare tentò di contattarlo, ma il telefono squillava a vuoto. Poi l'inizio delle ricerche da parte dei carabinieri, delle unità cinofile, delle associazioni del posto. Ma nulla. Dopo quattro giorni fu trovata l'auto sul campo di Montevergine, poco distante dalla base NATO. Poche tracce. Nessun indizio per risalire alla scomparsa.

L'ipotesi più accreditata rimane quella dell'allontanamento volontario. Ma perchè fuggire? Interrogativo che non ha mai trovato risposta.
Alcuni mesi fa, furono anche valutate inquietanti ipotesi avanzate dai familiari stessi riguardo a possibili collegamenti della sua sparizione con sette sataniche o di arruolamenti nella legione straniera spinto dal miraggio di facili guadagni, come ipotizzato dal padre Rocco. Fatti inquietanti che aprirebbero nuove piste ma anche a ulteriori dubbi circa l'effettivo legame con la sparizione.

La mamma Anna continua a sperare di rivedere un giorno Gigi tornare a casa. In due anni sono cambiate molte cose in famiglia ma la voglia di rivedere un figlio rimane forte tanto da scrivere un lungo post su facebook:
"Oggi sono giusto 2 anni da quel maledetto venerdì 18 /10/2013 in cui sei scomparso... sparito... volatizzato nel nulla... Il mio cuore ferito versa lacrime di brace sperando di riabbracciarti... La mia anima trafitta versa solo dolore e sofferenza per tua assenza... La mia mente stanca vola sempre a te... i miei pensieri sono tutti rivolti a te... le mie notti insonni sono per pensare a te...Ogni attimo della mia vita è scandito da mille perché senza risposta... Mi manchi per respirare... per vivere... Senza di te la mia vita scorre lenta ed apatica come un fiume in secca...
Tanti giorni vuoti sfilano lenti come grani di rosario...tutti uguali... vuoti... tristi... Non so se stai bene... dove sei ne cosa fai... La tua voce mi ossessiona... la tua presenza-assenza mi segue ovunque sconvolgendomi nel profondo... Perché? Perché questo silenzio assordante? Perché non ti fai almeno sentire? Mi struggo di nostalgia al ricordo sei nostri bei momenti insieme... come vorrei tu fossi qui... Come vorrei stringerti forte a me... come vorrei accarezzarti il cuore...Come vorrei che tornassi e mi facessi vibrare dentro fino a questa mia apatica anima... Vorrei stringerti forte a me e poi cullarti dolcemente come quando eri un bambino... Ti Amo Infinitamente e continuerò ad aspettarti... sempre... qualsiasi cosa sia successa... Io sono qui... per me nulla è cambiato... Il mio Amore per te è sempre Immenso... Non dimenticarlo mai... Sei Mio Figlio... carne e sangue della mia carne e carne e sangue del mio sangue... Ti ho portato in grembo per nove mesi e ce la siamo vista anche brutta dopo un cesareo in anticipo...ma quando poi ti ho visto mi sono sentita al settimo cielo... Ti ho allattato... svezzato... i primi passi... i primo dentini... Ti ho cresciuto...Ho cercato d'insegnarti il bene ed il male... Il rispetto per gli altri... Quanti bei ricordi... Poi sei diventato adulto ed eri tu ad insegnare a me a volte... Così come giusto che sia il nostro rapporto è cambiato... ma sempre bello e confidenziale... forse ho sbagliato ad essere per te più un'amica che una madre ma così non ti saresti confidato con me parlando di tutto... Poi ... all'improvviso sei scomparso... io ancora non credo che tu abbia potuto fare una cosa del genere... non ne avresti avuto il motivo... Forse volevi cambiare vita... ultimamente ti andava un po' stretta... Potevi dircelo... non te lo avremmo certo impedito come è stato per tua sorella... E poi eri maggiorenne... E quindi perché? Non smetterò mai di chiedermelo... Senza te il mio cuore è ferito... straziato... la mia anima è stretta in una morsa... metà di essi sono sempre con te... Torna se puoi tesoro mio... chiamaci se puoi amore mio... E' tanto che lo aspetto e prego ma Dio è sordo con me... Chiamaci ti prego... possibile che tu non possa o non voglia fare una semplice telefonata? Perchè ? Ti Adoro Figlio Mio... per me non ha più senso vivere senza te... vegeto nel buio più totale... Mi manca la linfa vitale che tu eri per me... senza di te sono morta dentro... spenta nell'anima ed ibernata nel cuore... sei in ogni battito d'ali... in ogni cascata cristallina... ogni notte ti titrovo al solito angolo di cielo dietro le mie ciglia chiuse... sei nel mio caffè della mattina... Guardiamo la stessa luna sotto lo stesso cielo ma... non sei qui... Ciao vita mia... Ti aspetto e ti aspetterò per sempre... fino al mio ultimo alito... fino al mio ultimo respiro... ti aspetterò all'infinito".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento