Esercizio abusivo e gestione illecita dei rifiuti, due denunce

I carabinieri forestali tengono sempre alta l'attenzione per questo tipo di reati

I Carabinieri della Stazione Forestale di Lioni hanno deferito alla Procura della Repubblica di Avellino due persone ritenute responsabili di “Gestione illecita di rifiuti”. Nello specifico, all’esito di un controllo si accertava che il titolare di un autolavaggio di un Comune dell’alta Irpinia, dal 2013 al 2017 non aveva smaltito i fanghi di depurazione derivanti dalla sua attività e dal 2018 affidava i suddetti rifiuti liquidi ad un’impresa la cui iscrizione all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali era scaduta nel 2016. Alla luce delle risultanze emerse, per il titolare di quest’ultima impresa è scattata anche la denuncia per il reato di “Abusivo esercizio di una professione” in quanto, nonostante l’iscrizione scaduta, continuava ad emettere formulari di identificazione dei rifiuti e a sottoscrivere contratti di smaltimento. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia atroce, donna ritrovata senza vita

  • Nuovo clan Partenio, ecco dove i camorristi nascondevano il libro mastro dell'usura

  • Si suicida sparandosi in faccia con un fucile

  • Nuovo Clan Partenio: "Se vuoi risolvere il problema devi prendergli la macchina"

  • Decathlon cerca personale, attesa l'apertura del nuovo punto vendita a Mercogliano

  • Drammatico incidente, studente avellinese perde la vita

Torna su
AvellinoToday è in caricamento