menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nessuna sede per il Garante dell'infanzia e dell'adolescenza

Cesare Romano attende da due anni: "Comune non ha messo a disposizione una sede e un minimo di contributo annuale per le spese generali e per i rimborsi ai volontari

“Le sedi decentrate del Garante dell'infanzia e dell'adolescenza della città di Salerno, Avellino, Caserta, Benevento non potranno essere attivate causa l'inadempienza delle amministrazioni. Così in una nota Il Garante per l'infanzia e l'adolescenza Cesare Romano. “Avrei voluto essere più presente sui territori – ha aggiunto - , offrire più servizi ai cittadini, tentare un coordinamento dei comuni al fine di promuovere azioni omogenee sul territorio ma non mi è stato possibile. Dopo aver siglato protocolli d'intesa nel quale si prevedeva la collaborazione dell'amministrazione nel mettere a disposizione una sede attrezzata e un minimo di contributo annuale per le spese generali e per i rimborsi ai volontari, dopo 2 anni di attesa e numerosi solleciti nessuno ha onorato gli impegni. Evidentemente la tutela dei diritti delle persone di minore età trova scarso impegno e molta indifferenza”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento