Cronaca

Furbetti del cartellino all'Asl, la Grimaldi si dichiara innocente

L'udienza si è tenuta questa mattina al Tribunale di Avellino

Nel corso dell'udienza di questa mattina, svoltasi presso il Tribunale di Avellino sul caso dei furbetti del cartellino all'Asl, l'infermiera Rosanna Grimaldi si è difesa dall'accusa di truffa aggravata e falsa attestazione di servizio.

Le accuse all'infermiera dell'Asl

La Grimaldi, difesa dall'avvocato Carmine Freda, ha respinto tutte le accuse mosse a suo carico.

Nello specifico, all'infermiera, è stata contestata l'uscita dalla struttura senza alcuna autorizzazione in diverse occasioni: un'accusa alla quale la Grimaldi ha risposto, asserendo di essere stata autorizzata ad uscire, in quanto membro del personale amministrativo e impegnata, in quei giorni, a somministrare vaccini a diversi pazienti e a effettuare un controllo pediculosi con un altro medico Asl.

Quest'ultimo, nei prossimi giorni, verrà ascoltato in una nuova udienza sul controllo presumibilmente avvenuto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furbetti del cartellino all'Asl, la Grimaldi si dichiara innocente

AvellinoToday è in caricamento