rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Telenovela Dogana, il colpo di scena: Fuksas ha rinunciato all'incarico

Lo ha dichiarato il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, nel corso della consueta diretta Facebook del lunedì sera e lancia un appello social: "Facciamo sentire a Fuksas la nostra vicinanza"

Ecco le dichiarazioni del sindaco di Avellino, Gianluca Festa, nel corso del consueto appuntamento con la videodiretta del lunedì sera: “Massimiliano Fuksas si è dimostrato una persona straordinaria, molto umile, nonostante sia tra i più quotati al mondo. E aveva anche preso molto a cuore il progetto della Dogana. Purtroppo devo annunciare che Fuksas ha rinunciato all'incarico, inviandomi questa lettera: Ho letto di polemiche quotidiane sollevate dai professionisti locali che mi vedono costretto a rinunciare al piccolo, seppur prestigioso, incarico affidatomi. Questo il contenuto della sua missiva". 

"Non possiamo perdere questa grandissima opportunità"

"Purtroppo tutte le polemiche dell'ultimo periodo gli hanno fatto perdere l’entusiasmo. Fin da quando ho dato la notizia, il presidente dell’Ordine degli Architetti Erminio Petecca, ha fatto scoppiare la polemica paventando diffide, ricorsi al Tar e addirittura un ricorso all’Anac. Io voglio far crescere la comunità, al di là di Petecca. Comprendo lo stato d’animo di Fuksas e chiedo alla comunità di aiutarmi a fargli capire quanto la città tiene alla sua presenza e al suo contributo per redigere un progetto che sia in grado di traghettare la Dogana verso traguardi ambiziosi. Io lancio un appello alle associazioni di categoria, agli operatori turistici, agli ordini professionali che hanno a cuore la città, di far capire a Fuksas che non vogliamo perdere un’occasione per noi storica. La procedura è legittima, se poi gli architetti vogliono contestare che c’è un altro professionista in grado di realizzare un’opera unica al pari di Fuksas, si accomodino. Non possiamo perdere questa grandissima opportunità - tuona il sindaco di Avellino -  dobbiamo far capire a Fuksas quanto questa città voglia vedere una sua opera. Io voglio dire a Petecca di andare a vedere come affidano i lavori, per esempio, a Monteforte. Chissà che in questi studi non ci sia qualche parente degli iscritti all’Ordine. Io vado dritto per la mia strada e spero di riuscire a far cambiare idea a Fuksas. Facciamo sentire a Fuksas la nostra vicinanza". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telenovela Dogana, il colpo di scena: Fuksas ha rinunciato all'incarico

AvellinoToday è in caricamento