Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Flop protesta camionisti, i No Green Pass sui social: "Tutto falso! Censurate le immagini sul traffico"

I manifestanti parlano di successo della protesta dei camionisti contro il Green Pass. In realtà, questo trionfo, appare soltanto sui social

Una protesta che avrebbe dovuto paralizzare le autostrade per 24 ore. Una protesta che avrebbe dovuto lasciare i supermercati e distributori senza rifornimenti. Così non è stato. Pochissime adesioni e praticamente nessun disturbo (basta dare un’occhiata ai vostri supermercati di fiducia: a noi non sembra che abbiano gli scaffali vuoti n.d.r.).

Leggendo i gruppi no Vax che abbondano su Telegram, invece, sembra quasi che lo stop dei camionisti No Green Pass abbia messo in ginocchio automobilisti e cittadini. E, a chi afferma che basta guardare le telecamere in diretta di Autostrade per l’Italia per rendersi conto che questi “spaventosi rallentamenti” non siano appurabili da nessuna parte, la risposta è una sola: “Le telecamere h24 sono state truccate”.    

Come abbiamo più volte affermato, la protesta dei trasportatori non era stata riconosciuta dai sindacati e avrebbe dovuto iniziare ieri, 27 settembre, per intasare tutte le principali arterie nazionali.

Le forze dell'ordine, ovviamente, mostrano un quadro molto diverso: nessuna marcia ai 30 km orari ha creato disagi sulle strade italiane. Soltanto la Stradale di Milano ha segnalato un blando tentativo di rallentamento sulla A8 Milano-Varese che, ad ogni modo, ha visto il coinvolgimento di pochissimi mezzi pesanti. In pratica, c'erano più poliziotti che manifestanti. 

Video e foto diffusi sui social: tutti vecchi o delle code di Ferragosto

Nessuna agitazione, invece, nelle principali città metropolitane. E, nonostante le inoppugnabili certezze che CHIUNQUE può verificare in mille modi diversi, secondo la chat Telegram "Basta Dittatura", noto motore di propaganda No Vax e No Green Pass, la protesta è stata un vero e proprio successo.

Vengono mostrati video e foto dei manifestanti in azione con report di bollettini di traffico intenso. Immagini ben lontane dalla realtà ufficializzata dalle forze dell'ordine impegnate sulle strade. Inoltre, molte delle immagini diffuse via social, sono facilmente verificabili: la maggior parte sono state scattate in occasione di proteste vecchie o, addirittura, durante le lunghe code per le vacanze di Ferragosto. Code che, chiaramente, non avevano nulla a che vedere con il Green Pass.

"Non cercate mappe dei rallentamenti su strada – scrive un manifestante in un tweet – perché nessuno ve ne parlerà. Anche la situazione del traffico viene censurata". Poi chiede di aspettare le "informazioni verificate" con la chiosa finale: "Diffonderemo tutto noi". Sapere chi sia la fonte che dovrebbe diffondere" informazioni verificate" sulle proteste di oggi è praticamente impossibile.

Una situazione grottesca e profondamente imbarazzante

Il premio per il “manifestante del giorno” non può che essere assegnato al camionista che, riprendendo la presunta “vigorosa protesta” direttamente dalla cabina del suo mezzo pesante, sporge lo smartphone fuori dal finestrino a immortalare il retro del camion, cui però non segue nessun tipo di incolonnamento.

Ormai, giunti in questa fase della campagna vaccinale, possiamo dire che l’unica cosa intensa è l’entusiasmo di tutti coloro che ancora rifiutano il vaccino contro il Covid. Un entusiasmo i cui effetti, senza ombra di dubbio, non hanno minimamente influito sulla viabilità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flop protesta camionisti, i No Green Pass sui social: "Tutto falso! Censurate le immagini sul traffico"

AvellinoToday è in caricamento