Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Firmato il Protocollo per la confisca dell'immobile del boss Cava

Il presidente Biancardi: "Lo Stato vince sempre"

Nella giornata di oggi, è stato sottoscritto presso la Prefettura di Avellino, tra la Regione Campania – Assessorato Istruzione, Politiche Giovanili, Politiche Sociali, la Provincia di Avellino, il Comune di Pago del Vallo di Lauro e l’Ufficio Scolastico Provinciale di Avellino ed alla presenza del Direttore dell’ Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la Destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla Criminalità Organizzata, Prefetto Bruno Frattasi e del Prefetto di Avellino, Maria Tirone, il “Protocollo di Intesa per il riutilizzo per finalità istituzionali dell’immobile sito in Pago del Vallo di Lauro, alla via Nazionale, oggetto di confisca in danno di Cava Biagio ed altri”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’ iniziativa è nata dagli incontri in Prefettura del Nucleo di Supporto per le attività dell’A.N.B.S.C., nel corso dei quali è emerso l’interesse della Provincia di Avellino ad acquisire al proprio patrimonio l’immobile di cui trattasi per il suo riutilizzo per finalità scolastiche.

Le parole dei protagonisti 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Queste le parole del Prefetto Maria Tirone:

“È superfluo dire quanto sia importante trasformare un bene confiscato alla camorra in una scuola. Perché la lotta alla mafia nasce prima di tutto dalla cultura e noi, oggi, abbiamo compiuto un passo importantissimo per la rinascita di Pago del Vallo di Lauro. Come disse il Giudice Caponnetto: la mafia ha più paura della scuola che della magistratura”. 

Queste sono le parole del capo dell’Agenzia per i beni confiscati, Bruno Frattasi:

“Questi risultati non potrebbero arrivare senza la tenacia del territorio. Si vince l'idea che i beni confiscati non vengono riutilizzati. Questo non è un traguardo, è un punto di partenza per raggiungere l’obiettivo che vogliamo fortemente: fare in modo che la scuola diventi la prima lotta alle mafie".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Queste le parole del sindaco di Pago del Vallo di Lauro, Antonio Mercogliano:

“Abbiamo fatto almeno 5 riunioni per raggiungere questo Protocollo d'intesa. Scegliere la destinazione scolastica è d'obbligo. Un istituto agrario può avere una fondamentale importanza in questo territorio, perché può dare l'incipit per valorizzare lo sviluppo economico. Questi strumenti consentono al Vallo di Lauro di superare il suo storico isolamento”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Firmato il Protocollo per la confisca dell'immobile del boss Cava

AvellinoToday è in caricamento