Fiore Clemente, esponente del clan Pagnozzi, torna in libertà

Ha saldato il suo debito con lo stato italiano

In data odierna, Fiore Clemente, ben noto esponente di spicco del Clan Pagnozzi, ha saldato il suo debito con lo Stato italiano.

La Procura di Avellino aveva chiesto il rinnovo della misura in atto ma, il Magistrato di Sorveglianza del capoluogo irpino, accogliendo le istanze del suo legale di fiducia, l’avvocato Valeria Verrusio del Foro di Avellino, disponeva la revoca immediata della misura di sicurezza della libertà vigilata con obbligo di soggiorno nel comune di residenza applicata al Fiore Clemente nel 2011.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna da Milano con la febbre altissima, trasportato al Moscati

  • Coronavirus, ecco il tragitto del giovane tornato da Codogno: "E' tornato in auto"

  • Coronavirus, di ritorno a Montefusco da Codogno: scatta il protocollo

  • Coronavirus, due fratelli tornano a Lauro da Codogno: scatta il protocollo

  • Avellino in lutto, è morto il "vigile urbano buono"

  • Coronavirus, Lauro, il sindaco: "Hanno viaggiato in treno e poi sono andati a prenderli in auto"

Torna su
AvellinoToday è in caricamento