menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si spacciava per la sorella di Cantone, condannata a tre anni in Appello

Maria Virginia Cantone, avvocatessa di Cervinara

In data odierna, la Terza sezione della Corte d'Appello di Napoli, presieduta dal magistrato Elena Conte, condannava alla pena di tre anni e otto mesi di reclusione l'imputata Maria Virginia Cantone, di professione avvocato. A riportare la notizia è The Wam. 

La sentenza di primo grado, emessa dal giudice Giulio Argenio di Avellino, inizialmente, condannava la donna ad anni cinque e due mesi. Venivano confermate, invece, le statuizioni civili (il pagamento di una provvisionale pari a 283mila euro). La rideterminazione della pena è legata al riconoscimento del vincolo della continuazione per due capi d'accusa. 

La vicenda 

La 54enne Maria Virginia Cantone, avvocatessa di Cervinara, si spacciava quale sorella del presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, ed è stata ritenuta colpevole della truffa perpetrata ai danni di due clienti.  

A quest'ultimi sono stati sottratti complessivamente 280mila euro. L’avvocatessa prometteva sentenze favorevoli. Maria Virginia Cantone si è sempre dichiarata innocente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, 86enne deceduto al Frangipane

  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, deceduto 68enne al Moscati

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento