rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Grande successo per la fiction con Preziosi, ma il boss chiede i danni

Zagaria punta il dito contro il personaggio interpretato dall'attore di origini avellinesi: "False le avance alle minorenni"

Il boss Michele Zagaria ha incaricato i suoi legali di chiedere 100mila euro di risarcimento per i danni causati alla sua immagine dalla fiction «Sotto copertura 2 - La cattura di Zagaria», andata in onda su Rai 1. La somma andrebbe devoluta interamente in beneficenza.

Sotto accusa alcune scene che secondo il boss del clan dei casalesi ledono la sua persona in quanto non veritiere. Nella serie prodotta da Lux Vide Zagaria è interpretato con magistrale bravura da Alessandro Preziosi, filgio del noto avvocato avellinese ed ex sindaco di Avellino, Massimo Preziosi. Ma secondo una lettera degli avvocati recapitata al Mattino, nella versione televisiva dei fatti ci sarebbero però "inesattezze e falsità" tali per depositare un ricorso cautelare presso il Tribunale di Roma "al fine di difendere e tutelare l' immagine ed identità personale" di Zagaria.
Gli avvocati del boss vogliono precisare che ciò che viene narrato nella fiction "non è assolutamente realistico e molti sono i particolari inventati dagli sceneggiatori: uno fra tutti, e forse il più grave, quello che dipinge Michele Zagaria come un uomo attratto sessualmente dalla giovane figlia della famiglia che per anni lo ha ospitato: cosa che ha profondamente offeso e disgustato il nostro assistito".
Sempre sul Mattino Preziosi risponde così:

"La fiction non racconta di certo le perversioni di un uomo, ma è centrata sulle tensioni tra bene e male dove questa volta il male è sconfitto e vince la giustizia".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grande successo per la fiction con Preziosi, ma il boss chiede i danni

AvellinoToday è in caricamento