menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fase 2, spostamenti tra Regioni consentiti da giugno

L'apertura viene ipotizzata dal vice ministro della Salute

Presto potrebbero diventare possibili anche gli spostamenti tra Regioni. Sarebbe questa una delle novità che il Governo dovrebbe inserire nel prossimo decreto che conterrà, quindi, non solo misure economiche, ma anche misure utili a disciplinare ulteriormente la Fase 2. Una buona notizia per chi lavora fuori i confini regionali, come tanti irpini ancora costretti a restare rintanati nei propri comuni per l'emergenza Coronavirus.

Ci sarebbe anche una data: il primo giugno prossimo. Ad annunciarlo è il vice ministro della salute Sileri che a Radio Capital ha dichiarato: "Penso che dal primo giugno ci sarà possibilità di spostarsi da una regione all'altra. Dal 18 maggio faremo un passo avanti e di questo ne sono sicuro e per fine mese ci sarà maggiore libertà. Ovviamente non posso garantire oggi la libertà del movimento fra diversi Regioni perché è un momento di osservazione; è una fase 2 molto iniziale e ci sono 12 regioni che hanno meno di 12 infetti".

L'ipotesi di un'apertura step by step

Sull'apertura a spostamenti tra regioni, qualche giorno fa, è intervenuto anche il ministro Boccia. Per quest'ultimo si potrebbe consentire un'apertura step by step, dando il via libera prima a quelle regioni che hanno fatto registrare meno contagi: "Gli spostamenti dipendono dal sistema di monitoraggio  poi, con ogni probabilità, ci sarà un meccanismo che consentirà di decidere chi può andare dove. La mia tesi è la seguente: se ci sono due Regioni limitrofe e con basso rischio, lo stesso rischio, allora ci si può spostare, ma non dal 18 maggio comunque, occorrerà più tempo. Ma è chiaro che chi è a basso rischio non può aprire a chi, invece, ha un alto rischio di contagio". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento