menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il farmacista Memmolo va ai domiciliari: "Fatemi incontrare mia moglie e mio figlio"

Tentato omicidio ad Ariano, il Tribunale di Napoli ordina la scarcerazione: farmacista Memmolo ai domiciliari. Era stato accusato dal figlio. Il legale: "Dimostreremo la sua innocenza"

Il Tribunale di Napoli ha accolto la richiesta di riesame presentata dallo Studio dell’Avv. Guerino Gazzella e ha disposto gli arresti domiciliari ordinando la scarcerazione di Raffaello Memmolo, tratto in arresto l’11 Maggio, a seguito di un’accusa di tentato omicidio. 
L’Avv. Guerino Gazzella, all'esito di un’articolata discussione, illustrava al Tribunale le ragioni per cui il proprio assistito non poteva rimanere in carcere e chiedeva l’applicazione di una misura meno afflittiva.

Nella tarda serata di ieri, il Tribunale accoglieva il riesame e stabiliva la scarcerazione di Memmolo.
 “Sono state accolte le nostre istanze - ha dichiarato l’avvocato Gazzella -. Il Memmolo è innocente e riusciremo a dimostrarlo all'esito delle indagini e nel corso del processo, contro di lui solo cose non vere e prive di qualsiasi riscontro oggettivo”.

Intanto Raffaello Memmolo, che chiede di poter incontrare moglie e figlio, con stupore ed incredulità afferma: “Impossibile che siano stati capaci di farmi tutto questo. Io sono innocente”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento