Familiari non sostengono le spese per funerale: anziano resta per un mese in obitorio

Il Comune ha provveduto al funerale, i cittadini hanno fatto una colletta per acquistare una targa

E' morto in solitudine più di un mese fa nella sua casa a Bareggio, in provincia di Milano, un anziano 73enne della provincia di Avellino. Per la sepoltura c'è voluto oltre trenta giorni. Prima l'esame autoptico, per appurare della morte probabilmente dovuta per ipotermia e scarse condizioni igieniche. Poi la vicenda si rattrista ancora di più.

I parenti che vivono in Irpinia hanno deciso di non sostenere le spese per il suo funerale. I tempi perciò si sono allungati con il corpo dell'uomo rimasto in obitorio. A questo punto il Comune è dovuto intervenire. E' stata indetta una gara per il funerale ma andata deserta. Poi ci ha pensato l'impresa funebre Vergani. Se dai parenti nessun dolore, a Bareggio, dove l'uomo era conosciuto, è giunto l'aiuto. E' stata avviata una raccolta fondi per acquistare una targa da posare sulla sua tomba - e anche il parroco Don Luigi e il sindaco Linda Colombo si sono mossi perché venisse celebrata, in suo onore, almeno una messa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco il tragitto del giovane tornato da Codogno: "E' tornato in auto"

  • Torna da Milano con la febbre altissima, trasportato al Moscati

  • Coronavirus, di ritorno a Montefusco da Codogno: scatta il protocollo

  • Coronavirus, due fratelli tornano a Lauro da Codogno: scatta il protocollo

  • Avellino in lutto, è morto il "vigile urbano buono"

  • Coronavirus, Lauro, il sindaco: "Hanno viaggiato in treno e poi sono andati a prenderli in auto"

Torna su
AvellinoToday è in caricamento