Ex Isochimica, i familiari delle vittime rifiutano gli omaggi politici

"Non ce ne facciamo nulla dei fiori, vogliamo i fatti"

Il Movimento Cinque Stelle, con il candidato alla carica di sindaco ad Avellino, oltre che un gruppo di componenti della lista, era intenzionato a deporre una corona di fiori dinanzi all’ex Isochimica per ricordare le 27 vittime della fabbrica dei veleni. I familiari, però, hanno impedito che questo accadesse: “Stiamo stanchi di queste passerelle false e inutili, vogliamo i fatti".

Un gesto, quello del M5S, che ha indispettito i familiari delle vittime, stanchi di anni di promesse puntualmente mai mantenute. Quello dell'ex Isochimica è un dramma che, con la sua violenza, è stato capace di annientare decine di famiglie. Il dolore di quest'ultime, neanche a dirlo, non può essere alleviato dalle semplici visite fatte nel periodo delle consultazioni elettorali.

Un messaggio, questo, che va indirizzato a tutti gli schieramenti politici e a ogni singolo candidato sindaco: mettere dei fiori su una lapide non serve a nulla! Fate in modo, piuttosto, che questi martiri possano finalmente riposare in pace.  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Allerta Meteo in Campania, comunicato della Protezione Civile

  • Cronaca

    Ucraino sorpreso dai carabinieri senza permesso di soggiorno, espulso

  • Cronaca

    Trasformazioni di aree boscate in assenza di autorizzazione paesaggistica

  • Cronaca

    Tenta il suicidio infliggendosi coltellate all'addome

I più letti della settimana

  • Nove posti per diplomati in ente irpino: pubblicato il bando

  • Mazzette per pilotare le sentenze, 14 arresti: ci sono anche due irpini

  • Maxi frode milionaria a Padova, coinvolta anche Avellino

  • Vigile urbano investito ad Avellino

  • La ministra Lezzi bypassa gli operai dell'ex Irisbus ma trova il tempo per portare a casa i torroni irpini

  • Ancora guai per JusTv: disposto il sequestro preventivo delle frequenze in uso

Torna su
AvellinoToday è in caricamento