rotate-mobile
Cronaca

Falso in bilancio al comune di Pratola Serra, costituite le parti

Inizia il processo per i dieci imputati

Questa mattina, presso il Tribunale di Avellino, nuova udienza relativa al caso di falso in bilancio presso il Comune di Pratola Serra e che ha avuto per protagonista l'ex sindaco Antonio Aufiero, nel processo che lo vede imputato unitamente agli altri componenti della giunta comunale, con l'accusa di falso materiale e ideologico. Accolta dal giudice monocratico del tribunale di Avellino, Elena Di Bartolomeo, l'eccezione di nullità del decreto di fissazione dell'udienza preliminare sollevata dall'avvocato Teodoro Reppucci. 

Per gli altri imputati - accusati di falsità materiale e ideologico in atto pubblico, Aufiero Emanuele, Fabrizio Graziano, Pisano Raffaele, Capone Angelo, Antonio Aufiero, De Palma Felice, Scannella Stefania, Melillo Giovanni, Galdo Marianna e Silano Simona - difesi di fiducia dagli avvocati Teodoro Reppucci, Enrico Matarazzo e Natalia Carina De Maio, Raffaele Tecce e Dario Cierzo e Giovanna Furcolo -  si è proceduto alla costituzione delle parti, nonché alla verifica di questioni preliminari, poi il processo è stato rinviato al prossimo 12 dicembre 2022.

Il Comune venne sciolto a fine 2020

Sono 10, dunque, gli ex amministratori comunali, tra cui l'ex sindaco Emanuele Aufiero e suo fratello Antonio, candidato alle elezioni regionali del 2019, che andranno a processo relativamente all'accusa di falso in bilancio relativa all'anno 2017. Secondo quanto raccolto dagli inquirenti, gli imputati avrebbero riportato residui attivi per 8.415.333,86 euro e residui passivi per 6,695.352,46 euro, a fronte di un risultato di amministrazione in avanzo per 1,719.981,40 euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falso in bilancio al comune di Pratola Serra, costituite le parti

AvellinoToday è in caricamento