Falsità in atti, denunciato il proprietario di un allevamento

Adesso, per lui, sono guai seri

I militari della Stazione Carabinieri Forestale e del Comando Stazione Carabinieri di Sant’Angelo dei Lombardi hanno deferito alla Procura della Repubblica di Avellino un 40enne ritenuto responsabile del reato di Falsità ideologica commessa da privato in un atto pubblico.

Nello specifico, il predetto, in qualità di proprietario di un allevamento di ovini e caprini sito in provincia di Cosenza, modificava il modello di trasporto relativo a 17 capi destinati alla macellazione presso uno stabilimento dell’alta Irpinia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco il tragitto del giovane tornato da Codogno: "E' tornato in auto"

  • Torna da Milano con la febbre altissima, trasportato al Moscati

  • Coronavirus, di ritorno a Montefusco da Codogno: scatta il protocollo

  • Coronavirus, due fratelli tornano a Lauro da Codogno: scatta il protocollo

  • Avellino in lutto, è morto il "vigile urbano buono"

  • Coronavirus, Lauro, il sindaco: "Hanno viaggiato in treno e poi sono andati a prenderli in auto"

Torna su
AvellinoToday è in caricamento